Capelli ricci: come curarli al sole?

 

 

Oggi Doriana di piperitas.com ci spiega come prenderci cura dei capelli ricci. I capelli ricci sono bellissimi, e molte donne li sognano. Ma durante l’estate meritano particolari attenzioni. Infatti, chi ha i capelli ricci lo sa bene, dopo una giornata in spiaggia o al mare, possono perdere definizione e diventare crespi. Per questo motivo è necessario proteggerli dagli agenti atmosferici, come salsedine, sole e vento, che possono rovinarli, e utilizzare prodotti specifici per mantenere i propri ricci ben definiti e morbidi, come sempre.
Oggi vi suggeriremo qualche piccolo accorgimento per curare i propri ricci al sole.

Prima di andare in spiaggia e sotto il sole

Prima di andare in spiaggia vi consigliamo di utilizzare un prodotto specifico per proteggere i capelli dai raggi solari. Sarà particolarmente utile, anche se avete i capelli tinti. In questo modo il colore non verrà alterato.
Mentre siete sotto il sole invece, soprattutto dopo un bagno in mare, ricordate sempre di sciacquarli con acqua dolce e di coprirli, durante le ore centrali e più calde, con un cappello o un foulard.

Come lavare i capelli ricci

L’asciugatura per chi ha i capelli ricci è fondamentale. Se non viene fatta a dovere infatti si rischia di ritrovarsi in testa una crineria selvaggia, di capelli crespi e gonfi.
Quindi, per prima cosa, quando tornate dalla spiaggia lavatevi i capelli con uno shampoo specifico, e meglio se professionale, per capelli ricci. Quindi applicatelo sul cuoio capelluto e frizionate le radici. Non insistete troppo sulla lunghezza. Poi passate al balsamo. In questo caso, al contrario, applicatelo sulle lunghezze, lasciatelo in posa per il tempo necessario e poi sciacquate.
Il balsamo è molto importante, per chi ha i capelli ricci, perché protegge e nutre i capelli, dopo un bagno di sole, ma non solo. Infatti, servirà anche a definire i vostri ricci.

Quali prodotti specifici utilizzare per i capelli ricci

Oltre a shampoo e balsamo specifici per capelli ricci, vi consigliamo di utilizzare anche olii nutrienti. Scegliete sempre prodotti naturali, se non volete avere brutte soprese, meglio se biologici. In particolare, vi consigliamo di utilizzare l’olio di cocco e l’olio di macadamia.
Con questi olii fate un impacco e teneto in posa per un’ora. Poi risciacquate e fate il solito shampoo.
Gli olii di cocco e di macadamia sono ottimi per idratare e rendere i capelli morbidi, anche dopo una vacanza al mare.
Per proteggerli dal sole e dalla disidratazione, sono ottimi anche l’olio di mandorle dolci e quello di jojoba.

Come asciugare i capelli ricci

Dopo averli lavati arriva il momento di asciugarli. Qual è il modo migliore per asciugare i capelli ricci, senza rovinarli? Innanzitutto, non strofinateli, ma asciugateli tamponandoli con un asciugamano. In questo modo uscirà l’acqua in eccesso.
Poi applicate una noce di muosse per modellare i ricci. Evitate quelle con alcool, che richia di disidratare i vostri capelli, e preferite invece una mousse per capelli biologica.
Quando li asciugate con il phon arricciate le ciocche su se stesse, e fermatele con una moletta. Quindi accendete il phon e date una forma ai vostri capelli.
Infine, terminate la vostra piega con aria fredda, per fissare i ricci.
Altrimenti potete utilizzare il diffusore, ma evitatelo se i vostri capelli sono secchi e rovinati, perché potrebbe peggiorare la situazione.

E voi, come vi prendete cura dei vostri capelli ricci al sole?