Insufficienza renale: tipologie e sintomi dell’insufficienza cronica e acuta

L’insufficienza renale è una condizione patologica molto comune, nella quale i reni non riescono a svolgere correttamente le loro funzioni legate all’eliminazione delle scorie e degli acidi, alla regolamentazione dell’equilibrio idrico e salino, e alla produzione degli ormoni. Come molti esperti affermano, nella maggior parte dei casi l’insufficienza renale si sviluppa in maniera silente e lentamente, manifestando i suoi primi sintomi solo in uno stadio avanzato e quindi alcuni mesi dopo la sua insorgenza.

Rallentare l’evoluzione dell’insufficienza renale è possibile, intervenendo sullo stile di vita e sull’alimentazione, nonché seguendo in modo ferreo i consigli e l’assunzione dei farmaci prescritti da uno specialista. Quando la patologia raggiunge lo stadio di evoluzione più avanzato, invece, si ricorre al trapianto di rene e alla dialisi. In questo articolo andremo ad approfondire nel dettaglio le due forme di insufficienza renale, acuta e cronica, nonché tutti i principali sintomi correlati ad essi.

 

Tipologie e sintomi dell’insufficienza renale

L’insufficienza renale è una condizione patologica che può insorgere in forma cronica o acuta. L’insufficienza renale acuta è una patologia caratterizzata da una rapida diminuzione della funzione renale e può essere causata da diverse problematiche di natura diversa:

  • Da una diminuzione del flusso sanguigno dovuta a pressione bassa, disidratazione, emorragia severa, insufficienza epatica, ustioni e così via;
  • Da disturbi cardiaci che impediscono il normale afflusso di sangue, come l’insufficienza cardiaca e l’infarto;
  • Danni renali;
  • Da un blocco del tratto urinario;
  • Dall’abuso di antinfiammatori.

L’insufficienza renale cronica, invece, rappresenta una sindrome caratterizzata da un lento e progressivo esaurimento della funzione renale e nella maggior parte dei casi rappresenta la conseguenza di una malattia pregressa che provoca nel tempo dei danni irreparabili ai reni. In generale, le patologie che causano maggiormente un danno renale grave sono la pressione alta e il diabete, seguite dal colesterolo alto, infezioni renali, rene policistico e gravi infiammazioni. L’insufficienza renale cronica è quindi una condizione patologica potenzialmente irreversibile se diagnosticata in una fase già avanzata.

 

Sintomi dell’insufficienza renale cronica

Nello stadio iniziale, i sintomi dell’insufficienza renale cronica possono essere facilmente confusi con i sintomi correlati ad altri disturbi, per questo motivo ancora oggi può capitare che la diagnosi della malattia arrivi in uno stadio già avanzato. In linea generale, i sintomi più comuni dell’insufficienza renale cronica ai primi stadi sono:

  • Nausea e vomito
  • Affaticamento e debolezza
  • Inappetenza
  • Diminuzione nella quantità di urina
  • Insonnia
  • Contrazioni muscolari involontarie
  • Confusione mentale
  • Prurito persistente
  • Gonfiore a piedi e caviglie
  • Fiato corto
  • Ipertensione.

Secondo uno studio pubblicato dal Clinical Journal dell’American Society of Nephrology (CJASN), il prurito rappresenta un chiaro segnale della presenza di problemi nefrologi e un disturbo molto comune tra i pazienti in dialisi.

Sintomi dell’insufficienza renale acuta

I sintomi dell’insufficienza renale acuta, invece, sono la diminuzione del volume delle urine, la ritenzione idrica (gonfiore di piedi, caviglie e gambe), la sonnolenza e l’affaticamento, il fiato corto causato da un accumulo di liquidi nei polmoni, confusione mentale e nei casi più gravi è possibile andare incontro a convulsioni e/o coma. Grazie ad Alleati per la Salute, un portale medico-scientifico altamente affidabile, gestito da professionisti del settore medico-scientifico che realizzano e revisionano attentamente le informazioni inserite all’interno del portale, è possibile consultare tutti i sintomi dei problemi ai reni nell’apposita sezione di nefrologia.

Inoltre, all’interno del portale è possibile trovare nelle categorie di appartenenza tutte le informazioni sicure e affidabili anche sulle patologie meno comuni.