Ortesi plantare: un aiuto importante

Il piede è un organo fondamentale, che svolge un'azione biomeccanica e una funzione di recettore determinate per il corretto equilibrio posturale degli esseri umani. Non appoggiare bene il piede può tradursi in problematiche dell'attività motoria e neuro sensoriale e si tratta di un'attitudine che può interferire negativamente sullo sviluppo osteo articolare dei bambini, dei ragazzi, ma anche degli adulti.

A seguito di una visita di podologia Torino è possibile comprendere la necessità di impiegare l'ortesi plantare, un dispositivo medico che viene realizzato su misura del paziente e che si occupa di correggere o di compensare le problematiche in essere. L'ortesi plantare deve essere migliorativa nell'uso, ovvero deve assicurare al paziente leggerezza in fase di impiego e la possibilità di favorire la scomparsa o l'attenuazione di una patologia.

L'ortesi plantare è un supporto che viene realizzato su misura delle conformità fisiche e delle esigenze del paziente. I materiali di costruzione vengono scelti in base alla fisicità del paziente e alla problematica che si sta curando. I plantari o ortesi plantari correttivi si prefiggono lo scopo di correggere le problematiche dell'età evolutiva, fino a quando l'apparato osteo scheletrico risponde alle sollecitazioni esterne. Si tratta di plantari che possono essere consigliati ai bambini per raggiungere uno sviluppo armonico del piede e dell'intero sistema posturale.

I plantari possono quindi essere biomeccanici quando la problematica stessa è di natura biomeccanica. Può trattarsi di pronazioni della caviglia o di patologie rilevanti. Il plantare può quindi proporsi propriocettivo se aggiunge ai sistemi biomeccanici degli elementi sensoriali o puramente propriocettivo quando annovera nella sua costruzione soli elementi di stimolo per il sistema recettore del piede.

L'ortesi plantare può essere impiegata per correggere e curare molte patologie e problematiche del piede, quali ad esempio il piede cavo e valgo, l'alluce valgo e l'alluce rigido e il dolore alla pianta dei piedi. Il plantare può altresì proporsi benefico per la terapia dell'ernia a disco e delle protrusioni, della lombalgia, dell'artrosi del ginocchio e dell'anca, della tendinite e borsite, della tallonite e del neuroma di Morton.

La corretta scelta del plantare permette infine di agire propedeuticamente sui problemi di varici, di cellulite e sulle criticità di circolo artero venoso, sui problemi linfatici e su un ampio spesso di forme di artrite e di artrosi. La scelta della corretta ortesi plantare deve, in ogni caso, fare seguito a una precisa visita di podologia, specifica perché in grado di individuare quali sono le criticità del piede e le cause del dolore.