Problemi di sordità: spesso è davvero difficile capire e ammettere di avere un problema

I primi sintomi di un problema di sordità in atto spesso non vengono affatto percepiti tanto sono lievi. Quando iniziano invece a far sentire la loro presenza, spesso vengono sottovalutati. Coloro che ne soffrono pensano infatti che si tratti di una situazione temporanea che si risolverà da sola nel giro di poco tempo e altrettanto spesso danno la colpa ad un senso di generale malessere, ad un raffreddore in corso, ad un po’ d’acqua entrata nell’orecchio durante la doccia o durante un bagno in mare. E anche se il problema persiste, tendono ad evitare di andare dal medico, a credendo che prima o poi passerà e alla fine si ritrovano persino ad abituarsi a questi sintomi, a guardarli come qualcosa di normale a cui non fanno più neanche caso. Ovviamente sottovalutare un problema di udito significa farlo aggravare e ritrovarsi così nel giro di poco tempo a vivere una condizione di intensa diminuzione della propria capacità uditiva.

Molte persone inoltre hanno difficoltà ad ammettere di avere dei problemi di sordità. Provano una sorta di vergogna ad ammettere di non riuscire a sentire molto bene, specialmente le persone che sono più in su con l’età. Ammettere di non sentirci più molto bene per loro significa ammettere di essere vecchi, e non tutti riescono ad accettare tutto questo.

Se vi rivedete in questa descrizione, dovete assolutamente correre ai ripari. Non dovete mai sottovalutare alcun sintomo, alcun messaggio che il vostro corpo vi sta inviando, e sicuramente non dovete mai vergognarvi di invecchiare, una condizione naturale che se curata in ogni dettaglio può essere vissuta in modo davvero molto piacevole. Se invece rivedete in questa descrizione una persona a voi cara, dovete cercare di parlarci, di farla ragionare, di farle capire che oggi come oggi sono davvero innumerevoli le soluzioni disponibili e che non c’è niente di cui vergognarsi né niente di cui avere paura.

La prima cosa da fare è leggere la guida ai problemi di sordità su InfoUdito, una guida scritta in modo semplice e accessibile quindi a tutti, anche a coloro che non conoscono i termini medici, una guida davvero esauriente che consente di comprendere il proprio problema in modo intenso. Tramite il sito è possibile richiedere un appuntamento gratuito presso il centro più vicino, così che sia possibile farsi vedere da uno specialista e capire quali siano le soluzioni migliori. Anche coloro che hanno quindi una vita molto attiva, che fanno sport, che sono soliti stare fuori casa per tutta la giornata, che lavorano e hanno bisogno di un apparecchio che risulti praticamente invisibile possono trovare nei centri specializzati la giusta soluzione.

Vi basta lasciare un recapito e gli operatori InfoUdito vi richiameranno il prima possibile per concordare un appuntamento gratuito e senza impegno in un centro audiologico specializzato a voi vicino e nella data più comoda.

Audioprotesisti qualificati e specialisti del settore ascolteranno le vostre esigenze e sapranno guidarvi verso la scelta dell’apparecchio migliore, in modo professionale e affidabile.