Tecnologia e bellezza, un legame vincente

Ci sono due temi sempre più al centro del dibattito quotidiano, stiamo parlando di tecnologia e bellezza. La prima è legata a doppio filo ai tempi moderni, virtuali e iperconnessi: un ausilio che rende più semplici tutta una serie di attività in relazione alle necessità del singolo, fino ad arrivare a quelle della grande industria e del commercio internazionale. L’altra, da sempre, dialoga profondamente con il nostro ‘io’ ed è una componente essenziale per enfatizzare il concetto stesso di benessere. Bellezza e tecnologia non sono più così distanti come potevano sembrare un tempo ormai lontano. Occorre partire dal presupposto che le abitudini delle persone sono cambiate: non si prendono più cura del proprio corpo solo se appartenenti a classi più agiate. La bellezza infatti rappresenta ormai un valore assoluto, appannaggio di tutti. E’ nei centri estetici, che il boom degli anni Novanta ha reso ‘compagni di viaggio’ silenziosi di tutti i giorni, che la bellezza incontra la tecnologia. Quest’ultima cerca sempre nuove strade per accompagnarsi al benessere: su questa pagina ci sono molti esempi virtuosi. Fioriscono così i metodi hi-tech per rendere la pelle più gradevole, donando un effetto anti age e rassodante, oppure quelli che puntano a contrastare gli inestetismi della cellulite. Il motivo è presto detto e si intreccia con gli aspetti della socialità e della convivialità. Basta guardarsi intorno non appena usciti di casa: la bellezza è considerata una priorità e in molti casi uno status symbol. Un elemento distintivo, insomma, in grado di rivelare certi tratti della personalità oppure di metterne in evidenza i pregi.

La cura per la propria immagine è un’iniezione di autostima

Le persone oggi sono sempre più disposte a sottoporsi a trattamenti di benessere con l’obiettivo di resistere all’avanzata dell’età e dei segni del tempo. La cura del corpo chiede spesso alla scienza di intervenire per risolvere piccoli grandi dilemmi, con l’obiettivo di riuscire in breve tempo a rispondere a canoni estetici condivisi. Cosa che, comunque, non si ottiene senza sforzi o sacrifici personali: in questo ambito la costanza è tutto. Laser, pompage per il drenaggio linfatico ed estetica energetica sono solo alcuni dei settori nei quali la tecnologia si rende sempre più protagonista. C’è una nuova frontiera anche per la formazione del personale, che si caratterizza per una vasta gamma di strumenti all’avanguardia: si tratta di ausili spesso indispensabili per riuscire a portare a compimento (al meglio) i vari trattamenti di bellezza. Molti accessori hi-tech popolano ormai anche le nostre case, si va dalla bilancia intelligente da sincronizzare con la app del cellulare fino al phon di ultima generazione che promette risultati da salone e punta sull’emissione di ioni (per effetti anti crespo ma non solo). Ad ogni modo, per risultati di qualità e lunga durata nel tempo l’ideale resta sempre rivolgersi a specialisti formati ad hoc: sono in grado di affiancare la persona in un viaggio alla (ri)scoperta del proprio io che, spesso, passa attraverso l’ausilio di macchine iper intelligenti. Curare al meglio la propria immagine rappresenta anche un’iniezione di autostima utile per affrontare la vita di tutti i giorni.