La Metafora del Contadino

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Oggi con questo video vorrei parlarvi di una metafora per arrivare poi a raccontarvi in merito ad un concetto davvero importante.

La metafora in questione è la metafora del Contadino.

Se riflettiamo un attimo, il nostro amico contadino è una persona davvero speciale, molto lungimirante.

Lui parte da un terreno incolto, a volte arido, a volte pieno di erbacce. A volte parte da una condizione non facile, non ideale e ce la mette tutta, lavora, fatica per cercare di portare questo terreno verso una condizione migliore che gli consenta poi di piantare dei buoni semini, ricevere dei buoni frutti.

In tutto ciò, quindi, il nostro amico contadino lavora molto ed è una persona che decide di mettersi in gioco.

È una persona che decide di prendersi cura di qualcosa, di portare qualcosa a crescere nel tempo e in tutto ciò sa anche aspettare, pazientare.

Sa anche credere, sa credere che anche se non potrà vedere i risultati nell’immediato (sappiamo bene che non basta piantare un semino per vedere nell’arco di pochi minuti un risultato), i propri obiettivi arriveranno, i propri risultati arriveranno, sa che i propri sforzi verranno ripagati.

È una persona che sa credere, che sa vedere con gli occhi della mente ancor prima di vedere con i propri occhi.

È una persona che sa anche che ci potranno essere degli imprevisti, delle intemperie.

Sa che a volte il proprio lavoro potrà essere a rischio e che, se questo accadrà, dovrà mettersi in moto per cercare di gestire questa difficoltà.

Ebbene, tutto ciò è quello che noi individui siamo chiamati a fare ogni giorno nella nostra vita.

Vivere la vita

Ogni giorno noi siamo chiamati a vivere una serie di situazioni, di vicissitudini e siamo chiamati proprio fare ciò che fa il nostro amico contadino.

Partiamo da una condizione iniziale, che può essere più o meno difficile, e quindi dobbiamo cercare di apportare delle modifiche, dei cambiamenti.

Dobbiamo cercare di metterci in moto, dovremo faticare, dovremo darci da fare ma dovremo anche sapere aspettare, pazientare.

E anche qui, come fa il nostro amico contadino, dovremo saper credere.

Anche nel nostro caso i risultati spesso non saranno immediati, ma dovremo saper credere che i nostri sforzi, in qualche modo, verranno ripagati e che potremo raggiungere i nostri obiettivi.

In tutto ciò, anche nel nostro caso, potranno esserci degli imprevisti, delle difficoltà da gestire e saremo chiamati a doverle gestire, a dover trovare delle soluzioni in modo da metterci nella condizione di poter ottenere i nostri risultati.

Quindi…Tutte le volte che ci troviamo in una condizione che vogliamo cambiare, in una condizione che vogliamo modificare (perché magari non ci stiamo più bene), tutte le volte che vogliamo andare verso qualcosa di differente, qualcosa di nuovo, ci troviamo nella condizione del nostro amico contadino.

Dobbiamo saper uscire da una condizione di partenza (più o meno complessa), dobbiamo saper faticare, lavorare, darci da fare, pazientare, aspettare, credere e gestire delle inevitabili difficoltà che potrebbero esserci.

Se noi facciamo tutto questo ci mettiamo nella condizione di poter ottenere importanti risultati, di poter ottenere i nostri obiettivi.

Da più di 12 anni, ascolto e aiuto persone concretamente a uscire da situazioni difficili, e riprendere in mano la propria vita o con la consulenza psicologica o presso i miei studi di Padova e Treviso.

Dott.ssa Monia Ferretti

Psicologa Psicoterapeuta