Tutti i segreti dell’acqua micellare

L'acqua micellare non è altro che un prodotto a cui si ricorre per la pulizia del viso, allo scopo di purificare la pelle e di eliminare tutte le tracce di makeup con la massima delicatezza possibile. Il suo compito è proprio quello di struccare, andando a ripulire in profondità l'epidermide: si tratta di una valida e pratica alternativa rispetto allo struccante tradizionale, anche perché garantisce un alto tasso di idratazione. Usare l'acqua micellare è davvero semplice: è sufficiente versarne poche gocce su un batuffolo o su un dischetto di cotone, per poi passarla sul viso al fine di eliminare lo sporco. In effetti, non è detto che la si debba adoperare solo quando si è truccate, vista la sua versatilità. 

L'acqua micellare compare per la prima volta intorno alla fine degli anni Ottanta nei dietro le quinte delle sfilate di moda, ma sono passati diversi anni – dopo quel "debutto" – perché il prodotto riscontrasse un certo successo sul mercato. Oggi, in realtà, è una costante degli scaffali dei negozi di cosmetica e delle profumerie. Insomma, se in un primo momento la si adoperava unicamente per il trucco professionale, magari per rendere più veloce il makeup di una modella o di una presentatrice tv, oggi la grande distribuzione accoglie numerose varianti di questo prodotto, che non ha più i prezzi di vendita alti di qualche anno fa.

Le aziende di cosmetica, infatti, sono state brave nel cogliere le numerose potenzialità dell'acqua micellare e, di conseguenza, hanno capito che una versione pensata per l'uso da parte di chiunque nella vita quotidiana avrebbe avuto successo. Questo prodotto di bellezza, pertanto, oggi è un tonico e struccante apprezzato da molte donne di tutte le età, dato che permette di detergere e di struccare il volto con poche passate: a risentirne in positivo è, ovviamente, la pelle del viso, che non deve fare i conti con un numero eccessivo di trattamenti e non è in alcun modo appesantita.

Resta da capire, a questo punto, per quale motivo l'acqua micellare si chiami così: ebbene, la ragione deve essere individuata nelle micelle che la compongono, e che sono delle microsfere di tensioattivi che vengono combinate con l'acqua termale. Sono proprio l'acqua termale e le micelle i principali ingredienti dell'acqua micellare, che comunque può essere costituita anche da altre sostanze – in base alle varie formulazioni a disposizione – tra le quali oligo elementi, principi idratanti, sali minerali, estratti naturali di piante, e così via. Un ultimo vantaggio offerto da questo prodotto è che non richiede alcun risciacquo poiché non lascia nessun residuo.