La mastopessi al seno

Mastopessi: è cosi che si chiama l'intervento per la ricostruzione del seno in quelle donne che ritengono necessario aumentarlo di volume. Questo articolo nasce dopo aver visto il sito reteinformadonna.it dove si discute sull'argomento e si parla di metodi alternativi.

La percezione del proprio corpo, in una donna, è spesso influenzata dalla forma del seno che, secondo i canoni moderni di bellezza, deve essere prosperoso. Esistono tuttavia dei casi in cui è evidente che il volume del seno vada aumentato, per una manifesta scarsità della ghiandola mammaria.

Per tutti questi casi è necessario vagliare bene i pro e i contro sulla questione "se la chirurgia al seno è pericolosa o meno". Tante donne si pongono inevitabilmente questa domanda prima di effettuare l'intervento e molte non sanno darsi una risposta certa.

Una risposta alla domanda se la chirurgia al seno è pericolosa

La risposta a questa domanda si basa prima di tutto sullo stato di salute della donna che ha intenzione di operarsi al seno. Tutti gli esami che vengono fatti preventivamente daranno una risposta in tal senso e, se le condizioni non sussistono, bisogna rinunciare.

L'intervento di mastopessi, anche se è molto richiesto, non è da prendere sotto gamba. La paziente è sottoposta ad anestesia, locale o generale in base al caso da trattare, subisce incisioni, è seguita dall'anestesista e rianimatore per qualsiasi evenienza.

Si tratta quindi di qualcosa di molto serio e che richiede un'intera equipe medica altamente professionale. La chirurgia al seno è pericolosa soltanto se la si fa senza prendere le dovute precauzioni. Se non ci si informa prima sulla struttura scelta per l'intervento, sul chirurgo e sulla sua fama, ma anche sulla concezione stessa di estetica che si può evincere dal book fotografico che vi mostrerà nel primo incontro conoscitivo la chirurgia al seno potrebbe trasformarsi in un'amara avventura.

Osservate bene le foto dei casi che ha trattato il chirurgo, vagliando bene il risultato prima e dopo e solo allora potrete decidere se vi piace. Non siete costrette a fare l'intervento se il chirurgo plastico non vi convince per qualsiasi motivo.

Se potete chiedete informazioni alle pazienti che ha avuto precedentemente e fatevi raccontare nei particolari la loro esperienza e anche da questo potrete prendere una decisione convinta.

L'aspetto psicologico

Perché la chirurgia al seno è pericolosa se non si è convinte. Sottoporsi a un intervento che cambia il proprio corpo in modo evidente, significa essere preparate psicologicamente a questo evento.

Prima di ogni intervento di chirurgia al seno, una struttura ospedaliera seria vi offrirà una consulenza psicologica per capire il reale motivo per cui volete sottoporvi a un'operazione estetica.

Se questi professionisti ravviseranno che la donna esegue l'intervento per motivi che non riguardo il sentirsi bene con se stessa, sarebbe meglio non farlo, perché tornare indietro sarebbe doloroso e difficoltoso. Spesso, addirittura, potrebbero consigliarvi metodi alternativi come Senup di cui si parla proprio su reteinformadonna.it.

La convinzione reale di poter migliorare il proprio aspetto modificando il proprio corpo come viene immaginato nella propria testa, è l'unico motivo che deve spingere a un intervento di chirurgia al seno.  La chirurgia al seno non è pericolosa, se ci sono tutte le premesse per eseguirla.